Crostata alle pesche e crema pasticciera

18/07/2020unafiabaincucina

Prep time: 1 ora 30 minuti

Cook time: 30 minuti

Serves: 12

Stampa la ricetta

Crostata alle pesche e crema pasticciera

  • Tempo di preparazione: 1 ora 30 minuti
  • Tempo di cottura: 30 minuti
  • Porzioni: 12

Ingredienti

Pasta frolla

  • 250 g Burro, morbido
  • 120 g Zucchero
  • 1 Uovo, intero
  • 3 Tuorli
  • 480-500 g Farina 00
  • 1/2 bustina Lievito vanigliato
  • Scorza di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino Estratto di vaniglia

Crema pasticciera

  • 500 ml Latte
  • 4 Tuorli
  • 100 g Zucchero
  • 40-50 g Farina 00
  • Scorza di un limone
  • 30 g Burro, opz.

Per decorare

  • 3-4 Pesche nettarine, sode
  • q.b. Zucchero a velo

Procedimento

Per la pasta frolla

  • 1)

    In planetaria lavorate il burro con lo zucchero per un minuto, giusto il tempo di rendere il composto omogeneo. Aggiungete anche la scorza di limone grattugiata e la vaniglia.

  • 2)

    Unite le uova e mescolate fino a quando gli ingredienti saranno amalgamati.

  • 3)

    Aggiungete tutta la farina con il lievito e lavorate per un paio di minuti fino ad ottenere un impasto sodo, che compatterete aiutandovi con le mani.

  • 4)

    Formate un panetto, appiattitelo leggermente e trasferitelo in frigo per almeno un’ora.

Per la crema pasticciera

  • 1)

    In una ciotola montate bene lo zucchero e le uova, poi aggiungete la farina e lavorate il tutto fino ad avere una crema liscia.

  • 2)

    Lavate il limone (bio e non trattato) e con l’aiuto di un pelapatate prelevate tutta la scorza.

  • 3)

    In un pentolino abbastanza capiente, dai bordi alti e dal fondo spesso, fate scaldare il latte con la scorza di limone fino a portarlo quasi a bollore.

  • 4)

    Quando il latte comincia a fare le prime bolle, togliete il pentolino dal fuoco e versate il liquido nella ciotola con uova, zucchero e farina, mescolando con attenzione per amalgamare.

  • 5)

    Trasferite nuovamente nel pentolino e fate cuocere fino a quando la crema non si sarà addensata. Tenete il fuoco basso e mescolate continuamente per evitare che si attacchi sul fondo.

  • 6)

    Infine, per ottenere una crema ancora più densa, fate sciogliere una noce di burro nella vostra crema che raffreddandosi rimarrà più soda.

  • 7)

    Lasciate riposare in una ciotola, coprendo la superficie con la pellicola trasparente a contatto. Se non la utilizzate subito, una volta raffreddata, conservatela in frigorifero.

Assemblaggio

  • 1)

    Tirate fuori la frolla dal frigo almeno un quarto d’ora prima (a seconda della temperatura esterna). Stendetela su un piano di lavoro leggermente infarinato e cercate di ottenere una sfoglia alta circa 4 o 5 mm.

  • 2)

    Trasferitela nello stampo da crostata o, se volete fare come me, nello stampo da ciambella imburrato e infarinato. Bucherellate bene il fondo con i rebbi di una forchetta, rifinite i bordi e poi fate cuocere per 30 min a 175° forno statico.

  • 3)

    Una volta fredda, farcite la crostata con la crema pasticcera e decorate con le pesche tagliate a fettine sottili. Per un risultato ancora più lucido spolverate con zucchero a velo.

Consigli

Potete utilizzare della gelatina per torte da spennellare sulle pesche: si manterranno lucide e belle per almeno due giorni.
Conservate la crostata in frigorifero
Con le dosi che vi ho dato vi avanzerà sicuramente della pasta frolla: congelatela per la prossima ricetta oppure fate dei biscotti per la colazione.

Previous Recipe Next Recipe